venerdì 13 febbraio 2009

Cartucce


Questi pasticcini mi riportano alla mente tanti ricordi, legati sopratutto alla mia infanzia,quando alle feste in famiglia non mancavano mai sulle nostre tavole,purtroppo erano sempre pochi nei vassoi per cui non potevo mai farmene una scorpacciata.Profumatissimi,mi piaceva tanto scartarli e gustarli lentamente.Sono dolcetti tipici napoletani preparati con un impasto a base di farina di mandorle che viene fatto cuocere in appositi cannelli con tanto di caratteristiche cartine..

Ingredienti per 50 Cartucce:
250 gr di zucchero (meglio se a velo),250 gr. margarina,125 gr. di pasta di mandorle,4 uova,aroma di fiori d'arancio,vaniglia,mandorla amara,1 buccia di limone grattugiato,1 pizzico di sale,350 gr. farina 00.
Per la pasta di mandorle:
60 gr. mandorle,60 gr. zucchero a velo,1 cucchiaio d'acqua.
Preparazione:
Prepariamo la pasta di mandorle mettendo in un un robot lo zucchero riducendolo a velo.Introduciamo le mandorle e polverizziamole insieme allo zucchero.Lentamente uniamo un pochino d'acqua fino ad ottnere questa consistenzaIn una ciotola o in un robot uniamo la margarina,la pasta di mandorle,le uova,il sale,lo zucchero e gli aromi ed iniziamo a montare con le fruste,come se volessimo montare un Pan di Spagna.Alla fine uniamo la farina setacciata.L'impasto non risulta molto duro,ma non vi preoccupate perchè non fuoriesce dagli stampi.In una teglia copriamo il fondo con carta da forno e posizioniamo gli stampi con le cartine in posizione verticale.Mettiamo l'impasto in una sac a poche e riempiamo gli stampi fino al bordo,cerchiamo di lasciare libero il resto della cartina perchè cuocendo lieviteranno.Inforniamo in forno caldo a 180° per 40 minuti,devono diventare leggermente dorate.
Posta un commento

ShareThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...