sabato 8 agosto 2009

Zucca lunga con patate e pancetta



Il termine zucca deriva, secondo il dizionario Zanichelli, dal latino “cocutia”, cioè testa, poi trasformato col tempo in “cocuzza”, “cozuccae” e infine, nell’odierno zucca. Nel linguaggio comune è sinonimo di “testa vuota” in realtà è un ortaggio pieno di virtù, sia gastronomiche sia salutari. Insieme alle patate ed il pomodoro, è stato uno dei primi ortaggi ad essere importati in Europa dall'America. La polpa della zucca è poco calorica in quanto contiene un’alta concentrazione di acqua e una bassissima concentrazione di zuccheri.
È ricca di fibre, vitamine A, C . È anche un antiossidante dalle indiscusse proprietà anticancro.
Le varietà più coltivate in Italia sono la Marina di Chioggia, molto diffusa nel Nord, e la lunga di Napoli, coltivata soprattutto nelle regioni meridionali.
Quest'anno l'orto di mio padre sta producendo una quantità notevole di queste zucche ,ormai è piatto fisso durante la settimana. Hanno dimensioni che superano il metro,alcune potrebbero entrare nel guinness dei primati. Può essere preparata in mille modi ,oggi vi proprongo la versione classica con l'aggiunta di pancetta.




Ingredienti per 4 persone:
1 cipolla, 100 g di pomodorini Pachino, 1 zucchina lunga, 2 patate, 50 g di pecorino a dadini , basilico, olio extravergine d’oliva, sale , pepe, 100 gr . pancetta dolce a cubetti.
Preparazione:
Pulire la zucchina lunga, raschiandone la buccia ed eliminando i semi. Lavarla e tagliarla cubetti. Versare in un tegame l' olio e soffriggere un trito di cipolla assieme ai pomodorini tagliati a pezzetti e la pancetta. A ggiungere la zucchina, le patate a pezzi piccoli e farli insaporire. Salare, pepare, allungare con poca acqua e portare a cottura. Il sugo di cottura dovrà essere piuttosto ristretto.Unire alla fine il pecorino a cubetti, il basilico spezzettato e abbondante pecorino grattugiato.
Posta un commento

ShareThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...