domenica 18 ottobre 2009

Risotto alla pancetta affumicata e fichi



Nell'altro post abbiamo elencato i proverbi che riguardavano questo frutto, questa volta invece elenchiamo delle curiosità che ho trovato su internet a riguardo..

Lo sapevate che il titano Sykèus, (da syke, fico), per sottrarsi a Zeus che lo stava inseguendo, si sarebbe rifugiato presso la madre Gea, la terra. Questa avrebbe poi fatto sorgere dal suo grembo l’albero che ricorda il nome del suo figlio.
Nell’antichità era proibito esportare fichi considerati un prodotto di prima necessità, e, se frutto di alberi sacri, veniva reputato un sacrilegio.
Specie sacra per gli induisti e i buddisti poiché è simbolo della conoscenza e della verità.
A Roma invece il caprifico ha una valenza positiva, probabilmente per la sua funzione di fecondatore. I suoi rami sono infatti strumento di fertilizzazione secondo un procedimento ancora in uso in alcune zone del Mediterraneo.
Gli Egizi consideravano il sicomoro l’albero della vita, insieme con la palma e il ficus religiosa, dei cui frutti si nutrivano sia gli dei sia i beati.
Nell’Antico Testamento il fico, insieme con la vite, è simbolo non soltanto di fertilità, ma anche di vita gioiosa nel regno messianico.
Nella magia verde le coppie sterili ricorrevano regolarmente alle foglie di fico. A luna crescente staccavano due foglie da un albero e ne mettevano una sotto il cuscino della moglie e una sotto quello del marito perché si pensava che avessero il potere magico di far arrivare dei figli.
Se un bambino o un adulto era balbuziente bisognava portarlo sotto un albero di fico perché ha il potere di sciogliere la lingua .
Dopo queste curiosità ecco finalmente la ricetta.
Questa volta non è un dolce ma un primo piatto, un risotto. Il contrasto dolce salato rende a questo piatto un sapore forte e deciso, tutto da provare......

Ingredienti per 4 persone:

300 gr. di riso per risotti, 10 fichi, 1 cipolla, 70 gr. di pancetta a ffumicata a cubetti, 4 cucchiai di parmigiano grattugiato, 30 gr. di burro , brodo vegetale, pepe, 1 bicchiere d vino bianco.

Preparazione:

Tritate la cipolla e rosolatela a fuoco dolce in una cassaeruola con 20 gr. di burro.
Unite la pancetta e lasciate insaporire qualche istante. Aggiungiamo il riso e facciamlo tostare nel soffritto così ottenuto. Bagnate con il vino bianco e fatelo evaporare. Continuate la cottura bagnando con un paio di mestoli di brodo caldo per 10 minuti, aggiungendo se necessario altro brodo.
A questo punto aggiungete i fichi sbucciati e spezzettati e una manciata di pepe e portare a cotura con altro brodo caldo. Mantecare il risotto con il burro rimasto e il parmigiano,fatelo riposare 2 minuti coperto prima di servire.



Posta un commento

ShareThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...